La Notte dei Briganti 2017 | La partecipazione dal basso | XII Edizione

La Notte dei Briganti 2017
UNO, QUALCUNO, CENTOMILA
La partecipazione dal basso

La Notte dei Briganti 2017

Grottaglie | 06 AGOSTO
Anfiteatro Zona 167 bis

La Notte dei Briganti è un festival che nasce e si rivolge al territorio, sia inteso quale tutela del patrimonio naturalistico, artistico e culturale, che come riscoperta e valorizzazione storica del contesto in cui esso si è sviluppato. Non a caso il festival trae ispirazione proprio dalla vicenda del brigantaggio meridionale, che a suo modo, rappresenta il baluardo più recente della lotta meridionale per l’affermazione di prerogative e diritti dei popoli di queste terre.

La Notte dei Briganti, ormai giunta alla sua XII edizione, è un progetto culturale ideato e organizzato dal Sud in Movimento, che come ogni anno propone un programma ricco di esibizioni musicali, artisti di strada, allestimenti di stand enogastronomici e artigianali ed esposizioni artistiche.

Momento di grande importanza è rappresentato dall’Assemblea Pubblica che quest’anno sarà dedicata alla “Partecipazione dal basso” e alla quale tutti sono invitati a partecipare.


IL PROGRAMMA

ORE 18.00

| ASSEMBLEA PUBBLICA
“La partecipazione dal basso”

ORE 20.30

| MUSICA
Bandarisciò
Compagnia Aria Corte
Ciro Piergianni DJset

Inoltre, durante tutta la serata:

| ARTISTI DI STRADA
Pachamama

| MOSTRA FOTOGRAFICA
| ESTEMPORANEA D’ARTE
| STAND ESPOSITIVI
_______________

INGRESSO GRATUITO

Seguici sui canali:
FACEBOOK
INSTAGRAM

PARTECIPA ALL’EVENTO


Bandarisciò & Pachamama

bandariscio-live

Bandarisciò è uno spettacolo-viaggio a bordo di un risciò. Un progetto musicale che abbraccia diverse culture: dai balcani e dalle tradizioni Klezmer, passando dal centro e sud America, fino ad arrivare alla musica d’autore italiana.


Pachamama a La Notte dei Briganti

Pachamama è un’Associazione Culturale che nasce nel 2001 a seguito del progetto “Parata pane e blues… ovvero fatevi del pane” svoltosi a Bucarest in Romania in collaborazione con il Clown Miloud Oukili (il giovane clown franco-algerino che, attraverso l’arte circense, ha permesso a centinaia di bambini abbandonati di uscire dai canali sotterranei di Bucarest per ricominciare a vivere).

Da quel momento l’Associazione ha promosso diversi laboratori, soprattutto di percussioni e di trampoli, e ha dato vita a numerosi spettacoli non solo in strada ma anche in teatri, scuole, orfanotrofi, ospedali e carceri collaborando anche con molte altre associazioni italiane e non.

Queste esperienze portano il presidente dell’Associazione, Francesco Dracca, a svolgere laboratori nella sua città natale, così nel 2004 nasce un nuovo progetto che racchiude in se diverse forme di spettacolo e che prevede la collaborazione di 45 artisti tra musicisti, ballerini/e, acrobati, trampolisti, cantastorie, clown, fachiri, mangiafuoco e giocolieri che, come in un gran sogno, danno vita ad una vera e propria compagnia di spettacolo.

Abbiamo la passione nel trasmettere i nostri messaggi tramite la musica, lo spettacolo, l’arte… che si fondono tra loro come un’unica lingua uguale per tutti!


Compagnia Aria Corte

Compagnia AriaCorte a La Notte dei Briganti

Voci di popoli, echi di gente, suoni raccolti come frutta matura nei campi dalla  terra rossa. Richiami polverosi di terra e graffianti di salsedine. Suoni che si muovono tra tradizione e innovazione, musiche antiche per lungo tempo tramandate oralmente, versi oggi ritrovati, riarrangiati per un pubblico nuovo che ha voglia di conoscere la millenaria cultura di questo popolo.

Sonorità arcaiche si fondono con melodie moderne composte dalla Compagnia Aria Corte, che, nata negli anni ’90, propone con successo, in Italia e all’Estero, la musica della tradizione salentina. Lo spettacolo spazia su temi diversi ma sempre accomunati da un sentire comune e caratterizzanti la semplice vita di tutti i giorni: dalla festosa pizzica-pizzica ai coinvolgenti canti d’amore, di gioco, di passione, d’ironia e di sogno, dalle filastrocche alle serenate, dai canti di lavoro a quelli alla “stisa”. Un dilagare di energia, scandita dal ritmo trascinante del tamburello salentino, il tutto incorniciato dall’affascinante e coreografica danza popolare.

Il gruppo è composto da affermati musicisti del panorama musicale nazionale,  con esperienze musicali diverse e questo rende il sound affascinante, coinvolgente e colorito di sfumature sonore originali. La voce di Lucia Passaseo, il ritmo ostinato del tamburello affidato ai virtuosismi di Carlo “Canaglia” De Pascali, storico tamburellista dell’Orchestra Popolare La Notte della Taranta. La chitarra di Giovanni Arbace, liutaio e chitarrista dona sonorità sapienti e delicate; il violino e la mandola di Cristiano “Chicco” Costantini, strumentista poliedrico; l’organetto del giovane e promettente Salvatore Corvaglia e alla danza la ballerina popolare Moana Casciaro completano la formazione.


Ciro Piergianni DJset

Ciro Piergianni alla Notte dei Briganti

Ciro sin da piccolo ha sempre mostrato un grande interesse verso la musica. Quasi compiuti 15 anni si avvicina al mondo della discoteca, al vinile e dj. Deephouse, Funky, Tecno e House Music sono i generi che mixa. Sceglie accuratamente dischi degli anni ’70 ad oggi, facendo sì che il mixing sia perfetto nell’esecuzione. Gli amici lo chiamano Sven Vath (dj tedesco) per la somiglianza e i suoi capelli. Considera la musica un viaggio che unisce popoli e culture. “L’amore unito alla passione nel mixing descrive emozioni e sensazioni passate e presenti”.

PARTECIPA ALL’EVENTO


La Notte dei Briganti 2017

Pubblicato in 2017 | Contrassegnato , | 1 commento

La Notte dei Briganti XI Edizione in foto

Questa galleria contiene 80 foto.

Photo di Serena Sansolini

Altre gallerie | Lascia un commento

La Notte dei Briganti: Le realtà locali a confronto sul Km0 e produzione sostenibile

L’XI Edizione de ”La Notte dei Briganti” vede come tema portante dell’evento il km0.

Il km0 è una forma alternativa alla filiera lunga che spesso non tiene conto della reale provenienza del prodotto agroalimentare e con sé la modalità di produzione e di raccolta.

Molti dei prodotti che troviamo sulle nostre tavole non hanno un’identità, ossia non si conosce né il vero produttore e né tanto meno l’intero percorso che li ha condotti sino a noi.

I grandi mercati multinazionali si mostrano incuranti per ciò che riguarda le modalità di produzione e di raccolta, dietro alle quali spesso si nascondono un prezzo di acquisto basso a discapito del produttore e il più delle volte rende lecito lo schiavismo della manodopera all’interno di una fitta rete che lega mafia, caporalato ed immigrati.

L’incontro pubblico che inizierà alle ore 18:00 e che vedrà la partecipazione della biologa nutrizionista Marica Petrarulo oltre alle varie aziende locali, vuole essere un modo per accogliere e raccogliere le varie esperienze inerenti al tema ed offrire una chiave di lettura sulle realtà che quotidianamente ci circondano.

Il Sud in Movimento guarda al singolo individuo come potenziale umano che ha tutto il diritto di esprimere le proprie capacità e di integrarsi senza impedimenti all’ interno del tessuto sociale e certamente la filiera corta è un’alternativa valida che va a valorizzare il lavoro del produttore ed il prodotto stesso.

In questo modo viene garantita al consumatore non solo la qualità ma anche la storia del prodotto agricolo dal suo sviluppo sino al suo approdo nelle nostre case.

 

L’alimentazione è la base di una vita sana!

Ecco alcune realtà:

pomgranaPOMGRANA è la sintesi perfetta tra passione e innovazione.
Il progetto nasce in Puglia dalla passione di donne e uomini impegnati in un costante lavoro di ricerca e sperimentazione su nuove tecniche di radicazione del melograno e sulle sue straordinarie caratteristiche agronomiche e nutrizionali.
Ad oggi i terreni coltivati dalla nostra cooperativa abbracciano tutte le province pugliesi e quelle lucane.

exfaddaExFadda è un laboratorio urbano nato dal recupero di un vecchio stabilimento enologico abbandonato a San Vito dei Normanni.

ExFadda ha favorito la nascita di numerosi progetti sociali e culturali in diversi ambiti: dalla musica alla fotografia, dall’artigianato alla ristorazione.

All’interno di ExFadda è nato XFOOD, un ristorante sociale in cui ragazzi e ragazze disabili imparano un lavoro e lo mettono in pratica tra i tavoli in sala e ai fornelli in cucina.

Continua a leggere

Pubblicato in 2016, comunicato stampa | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento